CONDIVISIONE INCONTRO CON LAMA GANGCHEN RIMPOCHE

Cari amici,

vorrei condividere con voi l’incontro avuto, in occasione del corso Avanzato Nord-Italia di giugno 2012, con Lama Gangchen Rimpoche: le sue parole possano essere d’ispirazione ai nostri cuori …

 

 

 

Durante il corso avanzato, Bernard ha chiesto un incontro con il  Lama guaritore per poter porgli delle domande.

Mentre attendevamo il suo arrivo Bernard ci parla di lui: “Quando morirà sarà una grande perdita perché Lama Gangchen è uno degli ultimi lama che ha contatto con l’energia diretta di Shamballa. Ha ricevuto questo lignaggio da piccolo ed è uno dei pochi Lama guaritori.

Molti secoli fa alcuni rappresentanti di Shamballa hanno insegnato direttamente a dei Lama buddisti. L’insegnamento ricevuto e trasmesso da Lama Gangchen deriva in modo diretto da questo lignaggio orale da lama a discepolo.

Questi insegnamenti sono un percorso di maggiore libertà, come questo monastero che ci accoglie e ci permette di fare i nostri corsi nel tempio. Ora questo ramo che porta avanti Lama Gangchen non è più ben visto dagli altri Lama, perché ritenuto troppo aperto”.

L’arrivo in sala Lama Gangchen Rimpoche è attesto con molta emozione. Salutandoci in lingua inglese intervallata da qualche parola italiana ci dice: “Buongiorno, state pure seduti. Vi è piaciuto questo posto? Avete avuto un buon soggiorno?” 

Il gruppo, naturalmente, risponde di si

Bernard: “ Siamo stati molto contenti di essere ospitati qui. Molti di noi si fanno parecchie domande su Shamballa e sarebbe un nostro desiderio sentirla parlare di Shamballa”

Lama Gangchen: “ Nel libro Autogurigione II, nella parte iniziale, ho parlato un po’ di Shamballa e di come fare a superare alcune difficoltà e la cattiva sorte.

Siamo connessi con i pianeti, ma ogni tanto perdiamo questa connessione verticale. Le costellazioni come quelle del drago o del serpente non sono pianeti reali, ma zone del cielo con cui bisognerebbe essere bene connessi.

Dicono che i primi insegnamenti del Buddha siano stati quelli relativi alle quattro nobili verità. In realtà i primi insegnamenti del Buddha sono stati quelli sulle ventotto costellazioni e altri pianeti.

Di questi insegnamenti noi non ce ne occupiamo abbastanza proprio perché storicamente dicono  che i primi insegnamenti siano stati gli altri. Invece Buddha parlò inizialmente delle costellazioni e dell’astrologia e questo significa che tali insegnamenti sono connessi con il mondo di Shamballa.

Per fare delle ricerche e iniziare degli studi a rigurdo occorre molto tempo.

Voi avete un ottimo insegnante. La madre di Bernard ha una connessione con Lama Gangchen e noi siamo molto contenti che voi tutti avete una connessione con noi. Siate i benvenuti in qualsiasi momento!”.

Lama Gangchen: “ Siete il gruppo degli Esseni. Siete connessi con cose antiche. La vostra tradizione è discussa, c’è chi l’accetta e chi non l’accetta. Anch’io sono di una tradizione molto antica, c’è chi mi accetta e chi non mi accetta. Non seguite le idee nuove, seguite la vostra idea, la vostra tradizione. Anche se gli altri dicono non è vero, seguite la vostra essenza.

Io sono Buddhista ma, come in tutte le famiglie, anche tra di noi ci sono dei problemi.

Quindi portate avanti le vostre idee, seguitele. Continuate con la Vita, mantenete la vita dentro di voi non la distruggete e provate a condividerla con le altre persone.

Ho saputo che andrete in Laddak. Ho un amico che segue l’antica tradizione buddista e anche lui ha dei problemi perché sono un po’ gelosi. Il Laddak è un deserto molto arido, ed è riuscito a fare ospedali, orfanotrofi.”

Domanda: “C’è un modo per contattare i maestri di Shamballa?”

Lama Gangchen: “Mmmh, qui fuori c’è la via a Shamballa. L’avete vista vero?

Venite qui!

Avete visto il nuovo tempio che abbiamo costruito? Shamballa è il paradiso sulla terra  che riprende il tempio di Borobudur .

Andiamo tutti gli anni verso Febbraio- Marzo. Si potrebbe andare insieme una volta!”

 

 

 

 

 

Tempio ad Albagnano di Beè

 

 

 

 

 

 

 

Dopo l’incontro Bernard ci ha spiegato che Lama Gangchen Rimpoche sta costantemente cercando di attivare una nadi di collegamento con Shamballa. Il luogo dove c’è il monastero (Albagnano di Beè) è stato trovato e creato con l’aiuto di Marco Columbro e il Lama lo vive come un regalo della vita. Per lui la Vita ha voluto essere in questo posto e lui sta creando questo collegamento con Shamballa …

I nadi della terra si creano dove c’è bisogno e lui lo sta creando … se ne sente la qualità.

Bernard: “l’insegnamento va al di là delle parole ed è questo che bisognerebbe contattare regolarmente. C’è una sete dentro di noi che è sete di altro. Come diceva Gesù Cristo alla samaritana – se berrai da questa fonte avrai ancora sete, ma c’è una fonte da cui puoi bere e non avrai più sete – il corpo superiore, il corpo divino è quella fonte da cui non avrai più sete e che ti collega costantemente. Lama Gangchen lavora a questa connessione costantemente e si può dire che è una preghiera vivente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *