🇬🇧 Raconto del nostro viaggio in Inghilterra 🇬🇧

Ecco un riassunto del nostro viaggio sulle tracce di Avalon, del re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda……dal gruppo itinerante dei Terapisti Egitto Esseni 👼🏼

Domenica 19.07.15

La Traditional English Breakfast ci ha accolto questa mattina prima della partenza per Dragon Hill passando però prima per Waylands Smithy, un luogo di purificazione energetica Druido risalente a 5500 anni fa. I Druidi infatti avevano il culto del Dio Wayland, il fabbro, colui che ci fa manifestare i nostri ostacoli per superarli. Questo luogo era diventato infatti un luogo di purificazione per ritrovare la leggerezza e la gioia di vivere e a ritrovare ” la forza del Drago ” dentro di noi. Questo era un luogo dedicato alle Antiche Divinità trasformato poi dai Normanni nel Culto di Wayland. È seguita quindi una meditazione per raccogliere le forze della terra che sono rappresentate dal Drago.
Dopo il pranzo consumato nella tipica campagna inglese accanto ai campi di grano, abbiamo proseguito il percorso con destinazione Dragon Hill, la collina del cavallo bianco, che in realtà è la più antica rappresentazione del drago. Un luogo davvero magico che risale all’età del bronzo : santuario e luogo fortificato dove nelle vicinanze ritroviamo anche la collina sulla quale la leggenda racconta che San Giorgio abbia donato il drago. In realtà è un luogo sacro ai Druidi dove i sacerdoti Druidi si riavvicinavano alle forze della terra. L’emozione è quella di ritrovarsi nella spirale che collega la terra con il cielo. Riposati e rinfrancati da questa potente energia abbiamo fatto sosta in un classico pub della campagna inglese dove il cuoco ha lavorato tutta la notte per accontentarci e darci da mangiare.

Lunedì 20.07.15

Ci troviamo oggi nel West Oxfordshire, zona famosa in Inghilterra per le manifestazioni dei cerchi nei campi di frumento chiamati anche Crop Circles.
Quello che andiamo a visitare oggi è vicino al sito neolitico di The Roll Right Stones.
Il Crop Circles che visitiamo rappresenta l’Energia della Dama Bianca, ovvero il crescente di luna che appare anche nell’iconografia Cristiana ai piedi della Santa Vergine Maria. Il cerchio rappresenta un crescente di luna sopra una stella a 5 punte che a sua volta rappresenta l’uomo.
Visitarlo è una forte emozione perché si avvertono delle vibrazioni energetiche molto forti. Ciò ci induce a pensare che sia davvero molto molto difficile che siano opere fatte dell’uomo.
Con nostra gioia abbiamo ricevuto nel Crop Circle una comunicazione dagli esseri di Luce grazie alla canalizzazione di Angela.
Siamo andati poi dopo pranzo a King Stone & King’s Men.
In questo luogo vi sono 3 luoghi sacri : Il primo è un altare Druido megalitico dell’epoca neolitica e rappresenta l’Amore per Dio. Il secondo luogo è un cerchio utilizzato per le terapie e per il raduno dei sacerdoti Druidi e rappresentava l’Amore per gli altri. Il terzo luogo è un Dolmen di iniziazione per i sacerdoti e rappresentava l’Amore per se stessi.
Abbiamo poi sperimentato nel Cerchio delle Terapie ( King’s Men ), che è un cerchio con tanti monoliti di pietra calcare, il passaggio con il portale interstellare : questo luogo e le sue pietre era ed è un luogo protetto dove le pietre appunto fanno da guardiani all’energia che si sprigiona all’interno del cerchio/Stargate. Un tempo l’accesso era consentito solo ai Sacerdoti Druidi e ai malati che dovevano ricevere le Terapie.
Un esperienza molto forte l’abbiamo ricevuta nel Dolmen chiamato Whispering Knights dove l’energia è ancora molto potente e funge da accumulatore energetico dove abbiamo ricevuto una forte carica energetica.

Martedì 21.07.15

Eccoci finalmente oggi ad Avebury che è un luogo magico per eccellenza, il più grande d’Europa e per la sua simbologia paragonabile a Luxor in Egitto.
Si tratta di un area sacra circondata da un cerchio di pietre più antiche di Stonhenge che risalgono a circa 5.000 anni fa, il cui accesso era tramite due strade processionali costeggiate da grandi pietre.
Ancora oggi un centro molto visitato dai cultori delle divinità pagane ed è qui che si decise di assorbire la religione cristiana in questa zona dell’Inghilterra.
All’interno del cerchio sacro ci sono 4 luoghi importanti da visitare : il 1º, il piccolo cerchio o cerchio della luna, messo ad Est, era un santuario femminile dove 12 sacerdotesse che formavano il governo femminile, erano le uniche ad avere ancora il privilegio di parlare con le fate e con elfi, e prendevano le decisioni dopo avere meditato.
Il 2º luogo importante è stato un boschetto sacro dove, sopra una piccola altura, degli alberi secolari, sembra quasi ci abbiano chiamato e accolto. Su questa altura, sotto 4 alberi secolari, come guardiani di un forte punto energetico, ci siamo riposati e ricaricati.
Bernard ci ha ricordato che questo luogo ha una forte Energia Femminile e questo ci ricorda come in epoche passate, la donna fosse al centro delle decisioni importanti.
Dopo un breve pranzo abbiamo visitato un piccolo museo della zona e ci siamo recati presso Silbury Hill che è il tumulo funerario più grande d’Europa : di lì ci siamo recati al Sanctuary che è il luogo sacro per eccellenza a cui si accedeva attraverso la via sacra processionale, ancora in parte esistente, attraverso la quale i sacerdoti druidi giungevano in questo luogo per ricentrarsi tra la forza della terra e il cielo.
È qui che abbiamo vissuto una intensa esperienza energetica grazie a Bernard.
Provare per credere ! 😜
Per la cena siamo ritornati nel bellissimo borgo medievale di Malborough

Mercoledì 22.07.15

L’emozionante giornata di oggi parte dalla suggestiva cittadina di Glastonbury situata nel Sommerset.
Sviluppatasi accanto all’abazzia millenaria ora in rovina, la cittadina ha sempre goduto di una grande fama come di un luogo esoterico molto interessante.
È qui che doveva essere la famosa Avalon, capitale del Regno di Re Artù.
Le rovine dell’abazzia molto suggestive conservano più di un luogo sacro : qui è stata trovata una tomba con un antica iscrizione che diceva ” Qui riposa Re Artù di Avalon e sua moglie Ginevra. ”
L’antica Abazzia, antecedente al 1000, si dice sia nata proprio nel luogo dove Giuseppe di Arimatea aveva fatto costruire una piccola cappella dove custodire il Sacro Graal.
Tra i luoghi sacri all’interno dell’abazzia ritroviamo un raro biancospino, scientificamente provato di origine orientale, che fiorisce 2 volte l’anno, a Pasqua e a Natale, e si dice sia stato preso dalla pianta che nacque nel luogo dove Giuseppe d’Arimatea posó il suo bastone, Wyrrall Hill.
L’Abazzia fu distrutta da Enrico VIII nel 1539 ma da allora, anche se del vecchio edificio si conservano solo pochi ruderi, si conserva a tutt’oggi una fortissima energia : a indicare che questo luogo conserva ancora l’antica energia del popolo celtico.
Abbiamo vissuto una bellissima esperienza con Bernard nella cripta della Lady Chapel che è la parte più antica dell’abazzia.
Abbiamo sentito delle fortissime vibrazioni energetiche che vengano percepite solo in pochissimi luoghi sacri del mondo, dove è passato Gesù.
È una sensazione unica che non può davvero lasciare spazio all’immaginazione o alla suggestione.
Nel pomeriggio, dopo una passeggiata nelle stradine di Glastonbury, famosa città tra l’Hippy e l’Esoterico, non si può non essere attratti nei numerosissimi negozietti dai scintillanti cristalli, tarocchi, rune e bacchette magiche.
Al ritorno, non potevamo non fermarci nella romanticissima ed elegante cittadina di Bath, famosa per le sue antichissime terme, le più antiche ancora funzionanti d’Europa.
Concludiamo la giornata ballando con un flautista celtico un antica danza celtica.

Giovedì 23.07.15

Prima tappa di questa intensissima giornata è la collina del Tor, l’antica Isola di Avalon, che è ubicata alle spalle dell’abazzia di Glastonbury.
È una piccola collinetta che si erge nella piana del Somerset, nel punto di incontro delle linee energetiche di San Michele e della Vergine Maria, detta anche Isola delle Mele.
Luogo di pellegrinaggio antichissimo, da almeno 10.000 anni.
Per salire sulla cima bisognava fare un percorso a spirale e in alto si trovava un santuario che si è trasformato nei secoli in una chiesa cristiana distrutta da Enrico VIII nel 1539.
Dell’antica chiesa resta ora solo una torre.
L’Isola di Avalon era il centro di contatto con le energie sottili dove ci si poteva mettere in contatto con il Regno della Signora delle Fate : era governata da 12 sacerdotesse prescelte.
” Vivi che pur essendo vivi potevano entrare nel mondo dei morti, morti che pur essendo morti potevano entrare nel mondo dei vivi”.
Era un luogo di guarigione ed è un portale per passare ad altre dimensioni energetiche.
L’accesso era vietato agli umani normali e solo le sacerdotesse e i sacerdoti druidi potevano entrare.
Era protetta da una zona paludosa sulle cui sponde, piano piano, è nato un villaggio che si è poi sviluppato nella cittadina di Glastonbury.
Intorno all’anno 1000 l’energia del posto venne nascosta e a tutt’oggi è difficile spiegare perché attrae così tante persone.
Sotto la Torre abbiamo vissuto un esperienza collegata a quella vissuta ieri nella Cripta della Lady Chapel dove siamo riusciti ad entrare in contatto con i Regni Sottili.
Una delle nostre terapiste è venuta a contatto con il soffio del drago.
Come diceva il Mago Merlino, è fondamentale imparare nella vita a camminare sul soffio del drago.
Proprio all’interno di Avalon era presente l’energia del drago ed era un luogo adatto a qualsiasi tipo di attività spirituale.
Anche se i nostri cuori ci avrebbero tenuto a lungo su quella collina, siamo scesi dirigendoci verso il Chalise Well Garden, un giardino incantato dove si dice, in una fonte, Giuseppe d’Arimatea abbia nascosto il Santo Graal.
Anche se il Graal non si trova fisicamente più qui, ha lasciato una forte energia, dalla fonte scaturisce dell’acqua che si dice miracolosa, color rossiccio : la leggenda dice che sia colorata del sangue di Gesù.
Il giardino è un classico giardino all’inglese dove si alternano vasche con acqua gelata e un esplosione di fiori.
I tre luoghi santi del giardino sono : la Corte di Re Artù dove si trova la vasca del pellegrino, la fontana del leone dove si può bere un acqua che si dice miracolosa, e i fine il Pozzo del Calice, il Sancta Santorum del giardino.
È un luogo di raccoglimento e di pace.
Il coperchio del pozzo è molto bello e raffigura la Lancia di Longino che fece scaturite sangue ed acqua dal costato di Gesù.
Anche qui ritroviamo la coppa e la lancia : la prima è’ il pozzo e rappresenta una cavità nel ventre di madre terra. La seconda la lancia, che rappresenta la simbologia maschile.

image

Venerdì 24 Luglio 2015

Ore 4.30am, partenza per Stonehenge. Arriviamo sul posto alle 6 con una leggera pioggerellina. Il bus ci ha lasciato al nuovo polo museale e da qui con una navetta ci siamo recati in questa grande pianura e abbiamo riconosciuto il sito di Stonehenge. Il santuario rimasto fa parte di un luogo sacro molto vasto costruito 4500 anni fa costruito su un sito più antico che risale all’8000 ac, quindi 10000 anni fa ! Era un luogo di oracoli dove la dimensione che si viveva era tra il passato , il presente e il futuro. Tutt’attorno sono stati ritrovati numerosi cumuli funerari a partire dall’età del bronzo. Raggiunto il santuario con Bernard subito abbiamo percepito l’energia antica e qui alcuni di noi hanno vissuto momenti di intensa spiritualità. Stranamente quando siamo arrivati sul sito la pioggia ha cessato di cadere permettendoci una buona visita al’interno del circolo. Infatti abbiamo avuto l’opportunità di entrare nel tempio e quindi percepirne appieno l’energia. Al ritorno abbiamo dovuto rinunciare alla visita del bosco dove c’è la tomba di Mago Merlino causa pioggia e ci siamo diretti alla imponente cattedrale di Salisbury. L’eccezionalità dell’edificio ci ha ampiamente compensati del cambio di programma. La cattedrale di Salisbury è tra le più grandi e importanti di Inghilterra e conserva al suo interno un chiostro di notevoli dimensioni.

Sabato 25.07.15

Sulle tracce di Re Artù in mattinata ci dirigiamo verso il Castello di Camelot.
Del Cadbury Castle oggi rimane solo il terrapieno difensivo e un pozzo d’acqua.
Ricordiamo che nel 500dc, periodo in cui è vissuto Re Artù, i Cadtello erano aree fortificate con capanne in legno con tetto di paglia.
Quello che possiamo di questa area è che ha conservato l’energia dell’epoca perché dopo la sua distruzione non si è conservato nessun insegnamento.
Re Artù era cresciuto ad Avalon e grazie a Merlino era stato incoronato Re d’Inghilterra : aumentando il suo potere però aveva dimenticato gli insegnamenti di Avalon.
Inizialmente il suo regno era stato un regno giusto e riuniva i suoi cavalieri nella famosa tavola rotonda dove il Re era allo stesso livello degli altri.
Forse dopo il tradimento di Ginevra con l’Ancillotto, questo suo senso di democrazia venne meno.
Fu ucciso proprio dal figlio di Morgana che era stato concepito insieme ad Artù in una notte di beltame.
Dal castello si vede in lontananza Avalon : abbiamo vissuto con Bernard l’integrazione delle forze ascoltate ad Avalon con quelle di Camelot che rappresentano la vita quotidiana.
Il grande insegnamento di questo viaggio è di riportare nel mondo le energie di Avalon integrandole con la nostra vita quotidiana, vivendo intensamente la vita odierna

1 commento su “🇬🇧 Raconto del nostro viaggio in Inghilterra 🇬🇧”

  1. Rita Bianchilli

    Bellissimo, grazie. In questo modo anche se non sono li con voi di persona mi sento coinvolta e mi si riempie il cuore e l’anima. un abbraccio a tutti con tutto il mio amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *